CREAMCAFE

Creative Mind Cafe o Caffè della Mente Creativa

Chiusura temporanea e attività online

torniamo

Care amiche, cari amici
nonostante il nostro entusiasmo, nonostante tutti gli sforzi fatti in questo ultimo mese
con estremo dispiacere dobbiamo comunicarvi che a seguito del nuovo DPCM

TUTTE LE ATTIVITÀ IN PRESENZA SONO SOSPESE E LE PORTE DEL CREAMCAFE ANCORA NON SI POSSONO APRIRE

Stiamo vivendo un momento difficilissimo e sappiamo quanto siano indispensabili, per tutti noi, le attività del Creamcafe
ma siamo anche consapevoli della fragilità di molti dei nostri soci
crediamo quindi che sia necessario attuare tutte le buone pratiche per contenere la diffusione del contagio.
Le attività però non si sono fermate e i conduttor* hanno organizzato alcuni i laboratori online.
Speriamo di poterci rivedere, anche senza abbracciarci, a dicembre.
Intanto ringraziamo tutti i volontari, cuore pulsante del Creamcafe, che dai primi di settembre hanno speso le loro energie e il loro tempo
per cercare di far ripartire le attività
Un caro saluto a tutti quanti voi

Il progetto

Il progetto CREAMCAFE nato in collaborazione con la Fondazione Palazzo Ducale, ha lo scopo di far condividere le problematiche legate alla possibilità di preservare per quanto possibile le attività cognitive cerebrali riunendo, in un ambiente non escludente e partecipativo, le persone con e senza disturbi cognitivi, partendo dal presupposto scientifico che lo svolgere con assiduità attività cognitive potrebbe ritardare la comparsa dei sintomi legati alle malattie cronico degenerative cerebrali.
mani
Sito in Palazzo Ducale – Piazza Matteotti 72/74, il CREAMCAFE è uno spazio aperto a tutti, un luogo in cui le persone che vogliono provare a mantenere attive le proprie capacità cognitive trovano diverse attività, dalla conversazione informale, alla pittura, alla musica, agli incontri più strutturati e specifici che cercano di ottenere lo scopo desiderato. E’ anche il posto dove le persone che soffrono di disturbi cognitivi e le persone che li assistono possono, frequentando gli stessi laboratori, avere informazioni precise sulle malattie che portano a perdere le funzioni cognitive e su come assistere un malato; si creano così le condizioni per un miglioramento della qualità di vita e per costruire una comunità che abolisca le distanze prodotte dalla malattia.

I prossimi appuntamenti

Calendario

Giornaliero Grid

2020 Novembre

  • Nessun evento
  • Nessun evento
  • Nessun evento
  • Nessun evento
  • Nessun evento
  • Nessun evento
  • Nessun evento
  • Nessun evento
  • Nessun evento
  • Nessun evento
  • Nessun evento
  • Nessun evento
  • Nessun evento