—— Laboratorio ——
Giochiamo con oggetti, carte, parole e numeri
con
Marina Amici, Giampaolo Chiappini, Pino Lumbaca, Laura Parenti

mercoledì: 15 – 17.15

giovedì: 16.30 – 18 – “Allenare la mente giocando a Carte” con Pino Lumbaca: 16.30 – 18

Scopo
Questo laboratorio si propone di coinvolgere i partecipanti in esperienze di gioco attraverso le quali poter vivere momenti di serenità e di socializzazione nell’ambito di attività che impegnano fortemente le persone sul piano cognitivo. Il gioco, come si sa, appartiene alla natura umana, è un’esperienza universale all’interno delle culture di ogni paese e di ogni epoca. Il gioco non è limitato all’età infantile, può coinvolgere l’individuo in tutte le fasi della sua vita. Il gioco mobilita la dimensione motoria, cognitiva e sociale dell’azione umana. Nel gioco emotività e razionalità convivono nell’azione.
Nei giochi di riferimento per il laboratorio sono coinvolte differenti abilità cognitive di tipo percettivo, linguistico e logico matematico. Mediante il gioco queste abilità vengono sviluppate e rinforzate. Nella conduzione di questo laboratorio vengono utilizzate modalità di gestione di tipo collaborativo che supportano la condivisione delle regole di svolgimento dei giochi, favoriscono forme di apprendimento per imitazione delle strategie di gioco e supportano l’azione individuale nei soggetti che presentano difficoltà.

Modalità
I giochi praticati in questo laboratorio sono vari.
Con la guida di un animatore, i partecipanti possono liberamente praticare vari tipi di giochi da tavolo, quali il domino, varie forme di memory, scacchi, puzzles di differente difficoltà…

Oppure possono sedersi ad uno dei tavoli dove viene praticato a coppie il gioco del burraco, potendo ricevere istruzioni, consigli e aiuti da un animatore esperto di questo gioco. Il gioco del burraco, ad un livello più avanzato, viene svolto anche in un apposito laboratorio al Giovedì.

Infine, sotto la guida di altri animatori, i partecipanti possono praticare giochi che vengono svolti collettivamente perché proiettati da computer su un grande schermo. Giochi con questa modalità di svolgimento sono per esempio vari tipi di Ruzzle che propongono attività di costruzione di parole, Sudoku secondo vari livelli di difficoltà di tipo logico, KenKen con differenti difficoltà di ordine aritmetico e logico.

Durante lo svolgimento di tutti questi giochi vengono fornite le forme di assistenza che sono necessarie per la riuscita del gioco e il coinvolgimento tutti i partecipanti nell’attività.